Spiedo Veneto


Per cuocere lo Spiedo veneto, bisogna preparare la brace: 7-8 ore prima si accende il fuoco, utilizzando legna secca e non resinosa.
Pollo, maiale, animali da cortile, vengono finemente tagliati in pezzi regolari, per assicurare una cottura uniforme. Vengono poi infilzati sugli spiedi di acciaio, separati da fette di lardo aromatizzate con salvia e rosmarino, per assicurare la morbidezza nella cottura. La carne non deve essere condita: si aggiusta di sale solo da metà cottura in poi e, anche se c’è chi utilizza prosecco, birra o brodo per aromatizzare la carne, le uniche aggiunte autorizzate dalla ricetta autentica, sono pepe, olio di oliva extra vergine o di semi e vino. Lo spiedo viene issato sul girarrosto e inizia la lentissima cottura a fuoco moderato. Dopo almeno 5 ore di tempo minimo per dare croccantezza e colore alla carne, si fanno cadere sugli spiedi gocce di lardo bollente (”precot”).
La carne viene quindi tolta dallo spiedo e portata ancora calda in tavola, accompagnata da polenta preferibilmente di farina bianca, erbe cotte, fagioli, radicchio di campo e patate. Tutto annaffiato con del prosecco fermo o del vino rosso corposo. I bocconi di carne saranno croccanti ma al contempo morbidissimi e si scioglieranno in bocca.
 




Comune di Sernaglia della Battaglia - Piazza Martiri della Liberta, 1 - 31020 Sernaglia della Battaglia (Treviso)
Tel.:(+39) 0438 965311 - Fax: (+39) 0438 965363 - Partita Iva: 00546910266
2008 - 2019 StranoWeb.com™

Logo di conformità W3C XHTML 1.0 STRICT. Seguendo il link si richiede la validazione immediata al W3C. Logo di conformità W3C CSS. Seguendo il link si richiede la validazione immediata al W3C.